sabato 22 febbraio 2014

The elite

The elite di Kiera Cass
"..."
Premetto che potrei essere molto pesante ed ironica su questo libro ma non mi interessa, devo sfogarmi per aver perso tempo a leggerlo invece che passare direttamente a Colpa delle stelle. Se a voi piace, fatemelo sapere e scrivetemi cos'è che vi piace, così capirò e magari vedrò il libro da un altro punto di vista.

Titolo: The elite

Autore: Kiera Cass

Prezzo: € 17,90

Editore: Sperling & Kupfer
ISBN: 9788820055486

Trama: Trentacinque ragazze. Così era cominciata la Selezione. Un reality show che, per molte, rappresentava l'unica possibilità di trovare finalmente la via di uscita da un'esistenza di miseria. L'occasione di una vita. L'opportunità di sposare il principe Maxon e conquistare la corona. Ma ora, dopo le prime, durissime prove, a Palazzo sono rimaste soltanto sei aspiranti: l'Elite. America Singer è la favorita, eppure non è felice. Il suo cuore, infatti, è diviso tra l'amore per il regale e bellissimo Maxon e quello per il suo amico di sempre, Aspen, semplice guardia a Palazzo. E più America si avvicina al traguardo più è confusa. Maxon le sa regalare momenti di pura magia e romanticismo che la lasciano senza fiato. Con lui, America potrebbe vivere la favola che ha sempre desiderato. Ma è davvero ciò che vuole? Perché allora ogni volta che rivede Aspen si sente trascinare dalla nostalgia per la vita che avevano sognato insieme? America ha un disperato bisogno di tempo per riflettere. Mentre lei è tormentata dai dubbi, il resto dell'Elite però sa esattamente ciò che vuole e America rischia così di vedersi scivolare via dalle dita la possibilità di scegliere... Perché nel frattempo la Selezione continua, più feroce e spietata che mai.




Avevo letto il primo libro. Avevo odiato lo stile dell'autrice. Mi era sembrato Hunger Games versione Barbie.
E ho comprato il seguito:

Esattamente. Dovevo sapere come la prevedibile storia sarebbe andata a finire.
Osserviamo i magnifici titoli:
1. The Selection. Ok, c'è la selezione, è anche per capire un po' la storia, si può fare, è d'impatto e serviva qualcosa che trasudasse trama, almeno per il primo libro.
2. The elite. Certo, basta dare un'occhiata ai titoli. La tizia finisce nell'elite ma suvvia non voglio essere troppo pignola giacchè non la potevano buttare fuori a calci.
3 The One. MI STAI PRENDENDO IN GIRO? No, perchè lo preferirei. Tu mi hai già detto tutta la trama, i personaggi sono così prevedibili che se qualcuno mi chiede "Secondo te come va a finire?" faccio la figura dell'indovina e della medium.
Si, perchè quella è carta morta, non traspira emozione, non mi fa provare una sensazione neanche a pagarla ora.
In difesa della Cass devo dire che, oltre il fatto che il romanzo di distopico hua solo accenni alla "Nuova Asia" e alla "Quarta guerra mondiale" ragazzi novità su novità!, il suo stile è migliorato.
Ha finalmente preso in mano un dizionario dei sinonimi e dei contrari, gioiamo insieme!
E, come se non bastasse, la smette di pensare più ai vestiti che ai personaggi.
Forse ha imparato dalle esperienze del libro precedente.
Voglio essere schietta con voi: seguo la saga solo perchè voglio sapere di Maxon. Si perchè, signori e signore, Maxon è l'unico personaggio che mi abbia trasmesso realismo.
E ha scritto anche due spin-off
No, ok, sto scherzando ovviamente! Maxon è semplicemente meglio di Aspen e cerco di immaginarlo come meglio posso.
Spero vivamente che ne facciano un film, di solito da libri brutti ma con una trama carina escono fuori davvero bei film. Perchè gli attori recitano meglio di come fanno i personaggi del libro.
Non voglio infierire oltre su questa scrittrice ma mi sembra che, una volta uscito Hunger Games , si sia gettata a capofitto sulla prima idea che le ha ispirato il romanzo e abbia buttato qualcosa su carta.

Verdetto finale
1/2 arrotondato a due perchè mi sento particolarmente buona
 Bye bye and kisses by Akami

5 commenti:

  1. E' la prima recensione negativa che leggo su questo libro, io non l'ho ancora letto, ma per quanto riguarda i titoli hai ragione. Adesso sono proprio curiosa di leggerlo per farmene un'idea anch'io. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente a qualcuno piacerà. Perchè a qualcuno piace Twilight, a qualcuno piace Fallen, a qualcuno piace Non cercarmi mai più. De gustibus, sono molto ansiosa di conoscere un tuo giudizio :)

      Elimina
  2. Ahahahahahahahaah!!! Bravissima!!! Ho letto Selection e avevo scritto una recensione cattivissima su anobii! Oltre al fatto che la Cass mi sta sui maroni per quel che è successo con Wendy e la sua recensione negativa...però ho voluto leggere il primo libro della serie così per lo meno avevo tutto il diritto di parlarne male! xD
    Oltre alle vicende della Cass, persona più che spregevole, il libro sarebbe stato anche carino se non fosse stato spacciato per un DISTOPICO! Ma dove?!?!?!?!' E' una favola!!!!! Ma sì, ovviamente vanno di moda i distopici e quindi vendono, quindi perché non sfruttare la scia? Noi lettori siamo degli idioti. Lo dice anche la Cass, quindi perché no?! Inutile. I libri, la serie e l'autrice!!! xD (sono stata più cattiva di te alla fine, mi sa!).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Innanzitutto, grazie per il complimento :)
      Poi... è proprio questo che mi ha lasciato senza parole: la scritta "distopico". Se l'avessero etichettato con "favole moderna", l'avrei considerato magari anche rivolto ad un pubblico molto più giovane e ciò avrebbe giustificato anche lo stile di scrittura.
      Ma distopico no. Non si può sentire.
      Felicissima di essermi confrontata con chi ha il mio stesso parere

      Elimina
  3. passa sul mio blog c'è un adward che ti aspetta ;)

    RispondiElimina